LA GRANDE GUERRA DEI CONTINENTI

di Alexander Dugin
Sappiamo che in tempi remoti, molto remoti, sulla Terra esistevano due tipi di gruppi, uno chiamato, gilanico di Catal Huyuk e l’altro androcratico di Kurgan. I primi furono annientati dalla forza dei secondi. Questo secondo gruppo però si differenzia in due grandi blocchi che hanno sempre avuto nel corso delle epoche, periodi di scontro e periodi di compromesso. Quest’ultimo perchè conveniva alla sopravvivenza di entrambe. Il post spiega per tradizione millenaria quali furono geograficamente, i blocchi continentali dei due ordini segreti. L’Atlantismo è l’Inghilterra, con i reali di Windsor, infatti il primo lord al timone dell’ammiragliato, e di tutta la finanza, è il principe Filippo di Edimburgo. Assieme ai reali il Vaticano con la bolla papale, legati tra loro a doppio filo. Mentre l’eurasismo è la Russia con Putin, e Trump che lo sta appoggiando (sganciatosi dall’atlantismo). La Germania, che per tradizione era sotto l’eurasiatismo, dopo la seconda guerra, è attualmente sotto la nobiltà nera atlantista. Qualsiasi ordine massonico o iniziatico, è ben sotto di loro. Come lo sono Sion e i gesuiti, ed il gruppo Bildelberg.
Sono l’Ordine di Eurasia contro l’Ordine di Atlantico (Atlantidi). Roma Eterna contro Carthago Eterna. La guerra punica occulta continua invisibilmente durante i millenni. Cospirazione planetaria della Terra contro il Mare, Terra contro Acqua, Autorità  e Idea contro Democrazia e Materia.
Sono chiamati anche menestrelli di Morgana e menestrelli di Mursia.
L’ORDINE ATLANTICO segreto ha una storia antichissima. Risale alle società iniziatiche dell’antico Egitto e specialmente alla setta adoratrice del dio Seth, i cui simboli erano il Coccodrillo e Behemoth (cioè animali acquatici), e anche dell’Asino Rosso. In seguito la setta di Seth, si manifesta con i vari culti fenici, specialmente con il culto sanguinario di sacrifici umani (bambini) di Moloch. Questa organizzazione segreta, esisteva ancora molti secoli dopo il crollo della civiltà  fenicia. Nell’Europa medievale esistette sotto il nome di “MENESTRELLI DI MORGANA”, il cui emblema era la “Morte Danzante” o Danza Macabra (vi dice niente la statua di Shiva che danza al Cern di Ginevra? .. e l’affresco della danza macabra a Pinzolo in trentino?). Geopoliticamente chiamato Impero marittimo, nella storia antica i poteri “marittimi” che divennero un tutt’uno simbolico con “civiltà  marittima” furono la Fenicia e Cartagine. Nell’Età  moderna e nella storia recente il polo “insulare” e “marittimo” divenne l’Inghilterra, “Dominatrice dei mari” e, in seguito, la gigantesca isola-continente dell’America. L’Inghilterra, come l’antica Fenicia, usò come strumento di base per il suo dominio in primo luogo il commercio marittimo e la colonizzazione delle aree costiere. Il tipo geopolitico fenicio-anglosassone generò uno speciale modello di civiltà  “mercantile-capitalistico-di mercato” fondato prima di tutto sugli interessi economici e materiali e sui principi del liberalismo economico. Per questa organizzazione, vale il principio del “PRIMATO DELL’ECONOMIA SULLA POLITICA.”
Vi dice nulla la legge dell’ammiragliato?

Le radici androcratiche di Kurgan

L’ORDINE DI EURASIA segreto, sono i fedeli dell’Apollo nordico uccisore del drago serpente pitone. E’ un ordine polare, solare. Ha un culto razziale e conservatore. L’ordine di Eurasia, proviene dagli antichi ordini iniziatici indoeuropei. Nel corso dei secoli, fu chiamato anche menestrelli di Mursia. Tutte le raffigurazioni dell’arcangelo Michele che uccide il serpente pitone, sono la rappresentazione primordiale dell’Apollo nordico. Geopoliticamente chiamato oggi Impero Terrestre. Come contro il modello fenicio, Roma rappresentò un campione di struttura guerriero-autoritaria centrata sul controllo amministrativo e sulla religiosità  civile, basato sul primato della “POLITICA SULL’ ECONOMIA”.
Roma è l’esempio di un tipo di colonizzazione non marittimo ma terrestre.
L’ “eurasiatismo”, che necessariamente presuppone autoritarismo, gerarchia e classe dirigente dai principi “comunitari” e nazional-statali al di sopra delle questioni semplicemente umane, individualistiche ed economiche. L’atteggiamento eurasiatico chiaramente manifestato è tipico innanzi tutto di Russia e Germania, le due maggiori potenze continentali, le cui attenzioni geopolitiche, economiche ed esistenziali sono completamente opposte a quelle di Inghilterra e USA, che sono gli “atlantisti”.

Le radici gilaniche di Catal Huyuk

METAFISICA DELLA GUERRA OCCULTA
L’opposizione dell’Ordine dell’Atlantico all’Ordine di Eurasia attraverso i secoli e i millenni, essendosi manifestata nelle più svariate forme, è in un certo senso il maggior contenuto cospirologico della storia. La storia di popoli e religioni, razze e tradizioni, spirito e carne, guerra e pace. Nel confronto tra i due Ordini uno non deve vedere la semplificata immagine moralistica della lotta tra Bene e Male, Verità e Menzogna, Angeli e Demoni, e così via. Questo combattimento tra due opposte visioni del mondo, tra due immagini metafisiche della Vita, tra due percorsi per il cosmo e attraverso il cosmo, tra due grandi Principi, non solo in opposizione l’uno all’altro, ma anche indispensabili l’uno all’altro, dal momento che su questa coppia è basato tutto il processo cosmogonico e cosmologico, tutto il percorso ciclico della storia umana.

L’ORDINE DI EURASIA, l’Ordine del Principio Virile, del Sole, della Gerarchia, è la proiezione del Monte di Apollo, di Ormudz, del Cristo Solare in Gloria. L’Eurasia, in quanto Terra dell’Oriente è Terra di Luce, Terra di Paradiso, Terra di Impero.
La Terra della Speranza. La Terra del Polo.
L’ORDINE ATLANTICO, e’ l’ordine del Principio Femminile, della Luna, dell’Uguaglianza Orgiastica è la proiezione dell’egizio Seth, di Pitone, di Ariman, del Cristo Sofferente, dell’Umano, immerso nella disperazione metafisica della preghiera solitaria del Getsemani. L’Atlantico, Atlantis in quanto Terra dell’Occidente, è la Terra della Notte, la Terra della “fossa dell’esilio” (come disse un sufi islamico), il Centro dello Scetticismo planetario, la Terra della Grande Malinconia Metafisica. Tutti i cicli storici sono imperniati su queste due forze antagoniste.
Le leggi cosmiche del nostro mondo, sono tali che l’esito della Grande Battaglia non è predeterminato, l’esito del dramma “Eurasia contro Atlantis” (Roma contro Carthago), dipende dalla totalità planetaria di tutti coloro chiamati in servizio, di tutti i soldati della geopolitica, di tutti i segreti agenti della Terra e degli agenti segreti del Mare. L’esito della guerra cosmica di Apollo con il Serpente Pitone dipende da ognuno di noi, che lo comprendiamo o meno.
Tutte le tradizioni religiose e le dottrine metafisiche descrivono la Fine dei Tempi, la fine del ciclo come l’Ultima Battaglia, la Battaglia Finale. Le varie tradizione trattano in modo differente questo conflitto, e a volte ciò che in una tradizione è presentato come il “partito del Male”, diviene in un’altra tradizione il “partito del Bene” e viceversa. Ad esempio, per i cristiani ortodossi alla fine dei Tempi il giudaismo è considerato come la religione dell’Anti-Cristo. Mentre per i giudei, fedeli da sempre alla convinzione di essere il popolo eletto, “i goi cristiani del paese del nord di re Gog” agiscono come una concentrazione del Male escatologico. Gli Usa aspirano a stabilire sul pianeta uno speciale Nuovo Ordine Mondiale.
Gli Induisti sono certi della rapida conclusione del Kali-Yuga, l’Età Oscura.
Nelle comunità  cristiane circolano sempre più le profezie sull’Ultimo Papa (Flos Florum) per i cattolici romani e sull’Ultimo Patriarca per gli ortodossi.
I lamaisti sono sicuri che il presente Dalai Lama sarà  l’ultimo.
Chi ha letto 1984 di Orwell, si ricorderà sicuramente che Eurasia è il nome di “fantasia” che diede ad una delle tre superpotenze continentali nate dopo l’ipotetica guerra.
Endkampf.
L’Ultima Battaglia è in corso…

Liberamente tratto dal web.

L’equilibrio tra società gilaniche e imperio androcratico
Alexander Dugin

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: