La riconquista di Gerusalemme, capolavoro dello Stupor Mundi

di Andrea Muratore Nel 1229 Federico II riprese Gerusalemme grazie al negoziato. Mandando un messaggio profondo di civiltà nel dialogo col sultano al-Kamil 11 febbraio 1229, Acri: Federico II, Imperatore del Sacro Romano Impero e Re di Sicilia, incontra al-Malik al-Kamil, sultao ayyubide di etnia curda che governava Egitto e Siria. Due sovrani, due mondi, dueContinua a leggere “La riconquista di Gerusalemme, capolavoro dello Stupor Mundi”

IL 26 DICEMBRE 1194 NASCEVA LO “STUPOR MUNDI”

di Andrea Muratori 26 dicembre 1194: nasce a Jesi Federico II di Svevia, lo “Stupor Mundi”. Re di Sicilia, duca di Svevia, Re dei Romani, Imperatore germanico dal 1211 alla morte (1250), fu autore del tentativo di fondere l’impero europeo germanico con la profondità mediterranea dell’Italia.Federico parlava sei lingue e la sua corte in SiciliaContinua a leggere “IL 26 DICEMBRE 1194 NASCEVA LO “STUPOR MUNDI””

Qualcosa di molto più serio del realismo

di Alexander Dugin Abbiamo visto che formalmente, dal punto di vista della teoria delle relazioni internazionali, si parla di un confronto tra due tipi di ordine: unipolare (l’Occidente) e multipolare (la Russia e i suoi alleati cauti e spesso esitanti). Un’analisi più ravvicinata rivela che l’unipolarismo è il trionfo della nuova democrazia e quindi delContinua a leggere “Qualcosa di molto più serio del realismo”

Unipolarismo vs Multipolarismo: un saggio geopolitico “non asservito”

Roma, 25 dic – Il conflitto russo-ucraino, senza dubbio, ha riportato la geopolitica al centro del dibattito collettivo. Tra mille sfondoni e qualche (dis)informazione di troppo, infatti, gli ultimi mesi sono stati condizionati da un ricorso ricorrente ai temi delle sfere di influenza, degli armamenti, delle sanzioni o delle arterie energetiche. Anche per questo, Salvo Ardizzone – che alContinua a leggere “Unipolarismo vs Multipolarismo: un saggio geopolitico “non asservito””

Fuori dal labirinto degli specchi: come non essere occidentali

di Adriano Scianca Roma, 25 dic – La guerra in Ucraina ha riportato d’attualità una categoria politica e geopolitica che sembrava confinata nel gergo degli anni Settanta: quella di Occidente. Se, da una parte, la stampa mainstream ha chiamato a raccolta dietro il vessillo dei «valori dell’Occidente», dall’altro i settori radicali hanno lanciato speculari richiami dellaContinua a leggere “Fuori dal labirinto degli specchi: come non essere occidentali”

DO UT DES

di Omraam Mikhaël Aïvanhov Quando date, ricevete. È una legge: nell’universo non può esserci il vuoto, e non appena si forma un vuoto da qualche parte, immediatamente quel vuoto si riempie. Quando avete vuotato i vostri serbatoi interiori dando il vostro amore e i vostri buoni pensieri a tutte le creature, dall’alto arriva immediatamente qualcosaContinua a leggere “DO UT DES”

Dalla delocalizzazione alla rilocalizzazione: quelle aziende americane che lasciano la Cina

di Giuseppe De Santis Roma, 24 dic – La Barrington Gitfs è un’azienda a gestione familiare che produce beni di lusso e che 22 anni fa ha deciso di spostare la sua produzione in Cina al fine di trarre vantaggio dal basso costo dl lavoro del gigante asiatico. Una decisione affatto sorprendente visto che negli ultimi trent’anni molte impreseContinua a leggere “Dalla delocalizzazione alla rilocalizzazione: quelle aziende americane che lasciano la Cina”

CUPIO DISSOLVI

di Roberto AlvinoUna delle tappe fondamentali a cui l’uomo deve pervenire al fine di conseguire la vera conoscenza è rappresentata dalla dissoluzione degli aggregati e delle scorie mentali che lo incatenano all’illusione psichica.Tale conseguimento non dipende in alcun modo da un atto della nostra volontà.La ‘cupio dissolvi’, intesa come scioglimento dell’anima dal corpo e quindiContinua a leggere “CUPIO DISSOLVI”