YIN-YANG

di Felipe Guerra

Yin e Yang sono il Dao ( legge divina, principio ordinante ) di cielo e terra, il modello spaziale e temporale di tutte le creature, padre e madre di ogni mutamento e trasformazione; la radice e l’origine di nascita e morte, il deposito della luce e dello spirito.
Perciò lo yang accumulato è cielo e lo yin accumulato è terra; lo yin è quieto, lo yang impetuoso; lo yang fa nascere e lo yin fa crescere, lo yang fa perire e lo yin conserva .
Lo yang trasforma il Qi, lo yin porta a compimento la forma .
( Su Wen )
L’attività, la luce, il movimento sono yang; il riposo, il buio, la quiete sono yin.
Ogni fenomeno nell’universo si sviluppa in un movimento ciclico con l’alternarsi di yin e yang.
Ogni cosa nell’universo è il prodotto di questi due opposti.
Yin e yang come due livelli della trasformazione:
– Yang è il livello più rarefatto della materia
– Yin è quello più denso, concreto.
Esempio:
l’acqua nel suo stato liquido è yin, ma il vapore prodotto dal calore è yang.
Il cielo è un accumulo di yang , la terra di yin (Su Wen) .
Lo yin è tranquillo, lo yang è attivo.
Lo yang dà origine alla vita, lo yin garantisce la crescita.
Lo yang è trasformato in Qi, lo yin è trasformato in vita materiale (Su Wen).
La relazione interdipendente dello yin e yang è rappresentata
dal simbolo del Tao.
L’acqua è yin il fuoco è yang; lo yang diventa Qi ( funzione ), lo yin diventa sapore ( nutrimento ).
I sapori dipendono dalla struttura; la struttura dipende dal Qi, il Qi dipende dall’essenza e l’essenza dipende dalla trasformazione delle sostanze nutritive.
Perciò l’essenza si nutre di Qi e la struttura si nutre di sapore;
la trasformazione da origine all’essenza e il Qi da origine alla struttura, poichè trasforma i sapori .
Quindi i sapori possono danneggiare la struttura e il Qi può danneggiare l’essenza.
La trasformazione dei sapori in essenza dipende dal Qi, quindi anche il Qi può essere danneggiato dai sapor i.
Pertanto ciò che da origine alle cose si chiama trasformazione; l’incommensurabilità di yin e yang si chiama spirito, l’opera dello spirito è onnipervadente e questo è ciò che si chiama santo .
Per quanto concerne l’opera di cambiamento e trasformazione si può dire che in cielo è mistero, nell’uomo Dao e in terra trasformazione.
Dalla trasformazione hanno origine i cinque sapori, dal Dao l’’intelletto, dal mistero lo spirito.
( Su Wen )
I 4 ASPETTI DEL RAPPORTO YIN – YANG
1) OPPOSIZIONE:
La loro contrapposizione continua garantisce il mutamento.
E’ una opposizione relativa visto che nulla è totalmente yin o yang.
Ogni cosa ha in se la radice del suo opposto.
2) INTERDIPENDENZA:
Lo yin e lo yang sono opposti ma nessuno dei due può esistere senza l’altro.
Non ci può essere attività senza riposo o espansione senza contrazione.
3) MUTUO CONSUMO:
Yin e yang stanno in un rapporto di continuo aggiustamento.
Quando sono sbilanciati, uno prevale sull’altro.
Cambiano le proporzioni e raggiungono un nuovo equilibrio (nello squilibrio).
Quando lo yin è preponderante, diminuisce lo yang, cioè l’eccesso di yin consuma lo yang.
Quando lo yang è preponderante, diminuisce lo yin, cioè l’eccesso di yang consuma lo yin.
Lo yin e lo yang sono in continuo movimento; quando uno aumenta l’altro diminuisce, quindi per rimanere in equilibrio si consumano a vicenda.
4) RECIPROCA TRASFORMAZIONE:
Yin e yang non sono statici, si trasformano continuamente l’uno nell’altro.
Il giorno diventa notte; la felicità si trasforma in tristezza.
YIN E YANG APPLICATI ALLA MEDICINA:
Ogni trattamento può inquadrasi in una di queste possibilità:
1) tonificare lo yang (moxa):
2) tonificare lo yin
3) eliminare l’eccesso di yang
4) eliminare l’eccesso di yin
Il corpo ha aspetti yin e yang:
YANG:
– parte posteriore
– pelle, muscoli
– sopraombelicale
– lato laterale degli arti
– visceri
– funzione organi
– Qi
– Wei Qi (protettivo)
YIN:
– parte frontale (organica)
– organi pieni
– sottombelicale
– lato interno mediale degli arti
– struttura ossea
– sangue e liquidi corporei
– ying Qi (nutritivo)
Nella parte posteriore del corpo scorrono i meridiani yang:
1) Proteggono il corpo da fattori patogeni estranei (Wei Qi)
2) rinforzano lo yang e si usano anche quando i fattori esterni hanno già invaso il corpo.
Nella parte frontale scorrono i meridiani yin:
1) Hanno la funzione di nutrire il corpo (Ying Qi).
2) Si usano per tonificare lo yin
La testa è la zona di riunione di tutti i meridiani yang
(cominciano o terminano qui).
Si può usare la testa per aumentare lo yang.
ALTRI ASPETTI DELLO YIN E YANG:
FUOCO – ACQUA:
Il FUOCO attiva tutti i processi fisiologici:
– assiste il cuore nelle sue attività
– mantiene vivo lo Shen
– fornisce calore alla milza per la trasformazione e il trasporto
– stimola la separazione fatta dal tenue
– dà calore alla vescica per espellere i liquidi.
Quando questo fuoco fisiologico manca:
– lo Shen soffre di depressione
– la milza non trasforma e non trasporta
– la vescica non espelle i liquidi (formazione di edema)
Questo fuoco fisiologico è chiamato Fuoco del Ming Men e deriva dai reni.
L’ACQUA:
– raffredda e umidifica l’organismo durante le sue trasformazioni.
– bilancia e controlla il fuoco
– origina dai reni
Quando il Fuoco è in eccesso divampa verso l’alto: cefalea, faccia rossa, sete.
Quando l’Acqua e in eccesso scorre verso il basso: edema alle gambe, poliuria, incontinenza.
CALDO – FREDDO:
L’eccesso di yang si manifesta con calore, mentre l’eccesso di yin si manifesta con freddo (tendenza a essere freddoloso o caloroso).
AGITAZIONE – CALMA:
Nervosismo, insonnia: troppo yang
sonnolenza, apatia: troppo yin .
DURO – MORBIDO:
Le patri tumefatte, dure, rosse, sono yang.
Le parti morbide, bianche, fredde, sono yin.
SECCO – UMIDO:
Gola secca, pelle secca: yang
foruncoli: yin (o vuoto di yang).
Quando lo yang è attivo, il Qi si muove e ci sono le regolari trasformazioni ed espulsioni.
Ma se lo yang ristagna perchè è in vuoto, non c’è movimento, non c’è eliminazione e lo yin prevale.
Lo yin quindi aiuta l’accumulo e la conservazione:
gli organi yin accumulano il sangue.
Lo yang aiuta la trasformazione e il cambiamento
(vedi attività dei visceri yang).
La prevalenza dello yin e dello yang si manifesta solo nello squilibrio della malattia !!

Vai su http://www.dragoneromtc.com

YIN YANG

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: