CONTRO LE RESTRIZIONI SUL LIMITE AL DENARO

Se la mia ricchezza appartiene a me, non dovrebbe essere affare dello Stato in che forma io la voglia spendere e/o detenere, se in banca, o in forma di moneta digitale, o in forma di banconota, o al limite – sarei tentato di dire – metallo, visto che per la legge italiana ci sono restrizioni al possesso del metallo per i privati cittadini.

Se ciò non è possibile, si è uno Stato comunista o cripto comunista che pretende di disporre della proprietà privata individuale in luogo dei cittadini.

CONTRO LE RESTRIZIONI SUL LIMITE AL DENARO
CONTRO LE RESTRIZIONI SUL LIMITE AL DENARO

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: