LA LIBERTÀ NEL VISIONARIO PRIMORDIALE

di Vincenzo Di Maio

Ciò che rende l’uomo libero non è l’attenersi scrupolosamente alle leggi ma è il rendersi consapevole delle leggi per conoscere in coscienza quali sono le leggi che non permettono di esercitare la propria coerenza valoriale, e nel tal caso di infrangerle queste leggi in nome di un bene superiore determinato dall’etica, dalla morale e dalla spiritualità che si esercita in nome del Popolo, del Cielo e di Dio.

LA LIBERTÀ NEL VISIONARIO PRIMORDIALE

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: