IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

di Giuseppe Aiello

Cerchiamo di fare il punto della situazione.

Partiamo dal fatto che la storia la fanno le élite, che quella contro iniziatica ha sempre mirato alla parodia della Grande Opera, la Grande Parodia come la chiamava Guénon, ossia 1) il rovesciamento di tutte le forme tradizionali e 2) l’instaurazione di un Governo unico mondiale che “parodiasse” il Governo tradizionale primordiale divino.

Con la fine della Seconda Guerra Mondiale, le due braccia armate della controniniziazione si spartirono il mondo. Quale scegliere per la Grande Parodia? Quella che si sarebbe rivelata più efficace. Nel 1992 sembrava tutto chiaro, tutto finito: il braccio liberal-capitalista era quello più efficace, la “storia era finita” diceva “giustamente” Fukuyama, il cerchio si era chiuso, con la fine del Millennio la Grande Parodia è compiuta, bastava tenere sotto controllo la Cina e altre piccole cosette da sistemare qua e là.

Le élite tradizionali però, pur sapendo quale sia il corso “inevitabile” della storia, ossia la necessità che anche le possibilità più basse si manifestino, non stanno a guardare.

Nel 1979 era già successo infatti qualcosa di inaspettato: la fondazione di una Repubblica islamica fondata sui principi tradizionali e divini, che avrebbe dovuto preparare la Restaurazione finale del Mahdi. D’altronde l’Islam, in quanto tradizione finale del ciclo, ha un ruolo preciso da adempiere….

Nei primi anni del nuovo millennio, poi, con l’ascesa di Putin comincia a muoversi qualcosa pure in Russia, che era diventata con Eltsin parte integrante della Grande Parodia (così come lo era l’Iran dello Shah), patria della Terza Roma e dell’Ortodossia, che a differenza del Cattolicesimo, sembra più impermenabile e restia a cedere alla contro iniziazione….

Ecco allora che ci ritroviamo un fatto inaspettato: Russia ortodossa e Iran islamico resistono, e sembrano essere diventati un “polo” di attrazione per altri stati (o anche singoli individui) che timidamente sembrano muoversi controcorrente…

Per alcuni si tratta, anche questa volta, di due braccia della stessa forza controiniziatica, in una tesi/antitesi che porterà alla sintesi della Grande Parodia.

Per altri, si tratta dell’inizio degli eventi finali che porteranno alla Restaurazione finale, poiché nella Grande Parodia ci siamo già.

Il tutto, comunque, entro una data fatidica: 2030.

Come si suol dire, chi vivrà, vedrà…

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE
IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: