Europa non deve seguire i desideri degli Stati Uniti

a cura della Redazione

Europa – Il presidente iraniano Ebrahim Raisi e la sua delegazione hanno tenuto incontri con il presidente francese Emmanuel Macron e altri massimi leader europei mentre resta in vigore una situazione di stallo sul ritorno degli Stati Uniti al rispetto dell’accordo nucleare del 2015.

Raisi, accompagnato dal ministro degli Esteri Hussein Amir-Abdollahian e dal massimo negoziatore nucleare Ali Bagheri Kani, ha anche incontrato il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, e il capo della politica estera del blocco Josep Borrell e il suo vice Enrique Mora, che agiscono come coordinatori dei colloqui iniziati nell’aprile 2021.

Bagheri e Mora hanno quindi tenuto colloqui separati incentrati sugli sforzi in stallo per ripristinare il Joint Comprehensive Plan of Action (Jcpoa), poiché è formalmente noto l’accordo nucleare che gli Stati Uniti hanno abbandonato unilateralmente nel 2018.

La sudditanza dell’Europa
Raisi ha anche affermato: “L’Europa deve mostrare nei fatti che le sue politiche sono separate da quelle degli Stati Uniti e non segue i desideri e le politiche degli Stati Uniti”. Secondo quanto riferito, Macron ha offerto proposte per far avanzare i colloqui. “L’Iran e l’agenzia sono in grado di risolvere i casi esistenti e non eserciteremo pressioni politiche sull’agenzia su questo tema”, ha affermato il presidente francese.

Parlando con Michel, Raisi ha chiesto: “Se i problemi di salvaguardia non vengono risolti, quale garanzia c’è che i tre Paesi europei non propongano nuovamente e perseguano una risoluzione contro la Repubblica Islamica dell’Iran il giorno dopo un accordo?”

La E3 – Francia, Germania e Regno Unito – e gli Stati Uniti hanno introdotto a giugno una risoluzione che censura l’Iran, che ha portato l’Iran a smantellare dozzine di telecamere dell’agenzia nei suoi siti nucleari. La scorsa settimana gli alleati occidentali hanno anche letto una dichiarazione al consiglio dell’Aiea, in cui si accusa l’Iran di mancanza di cooperazione con l’agenzia.

Nei suoi colloqui con Macron, il presidente Raisi ha condannato il duplice approccio dell’Aiea alle attività nucleari distruttive del regime di Israele.

Fonte: Ilfarosulmondo.it

Europa non deve seguire i desideri degli Stati Uniti
Europa non deve seguire i desideri degli Stati Uniti

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: