ETIMOLOGIA DEL PRIMORDIALISMO VISIONARIO

di Vincenzo Di Maio

Il movimento politico internazionale che oggi il mondo sta guardando accadere sotto i propri occhi, e che attualmente si esprime attraverso un crescendo di purificazione costante dei suoi fermenti politici che ad oggi sono ancora alla deriva putrescente di decomposizione della persistente, perversa e perdurante globalizzazione atlantica spinta dagli interessi del satanismo sionista dell’alta finanza angloamericana, è un movimento politico internazionale che si rifà alla Tradizione Primordiale come alveo immaginifico di coscienza universale che, come un albero ramificato verso il cielo, discende nel particolare delle differenze antropologiche locali, etniche e culturali come delle radici profonde innervate dalle rispettive civiltà di appartenenza che compongono i continenti terrestri del nostro pianeta denominato Urantia.

Abbiamo a che fare con un movimento politico internazionale che si rifà apparentemente agli avvenimenti pregressi, precedenti al momento unipolare del Grande Satana angloamericano, assorto come risultante della fine della guerra fredda tra USA e URSS, un momento bipolare in cui il terzo blocco non è mai riuscito ad emergere se non come aggregato internazionale di interessi paralleli e convergenti nella famosa conferenza di Bandung nel 1955 in qualità di Movimento dei Paesi Non Allineati successivamente denominati come Terzo Mondo e poi come Paesi in Via di Sviluppo, un fermento politico che ha posto tutte le nazioni a concorrere nel sistema capitalista per l’accaparramento di margini relativi del Prodotto Interno Lordo mondiale, un movimento politico internazionale che ha investito diversi livelli di scala analitica attraverso un realismo di stati-nazione, un pluralismo transnazionale e un globalismo strutturale che oggi sta scontrandosi in un momento multipolare in cui, più polarismi regionali concorrono per affiliare politicamente, economicamente e culturalmente altri paesi vicini ma più deboli sotto vari aspetti, diventando di fatto dei fari guida in ciò che oggi viene definito come il consiglio dei G20, un movimento politico in cui la nostra Europa si colloca al centro degli interessi e degli osservatori di tutto il mondo poiché, nonostante i vari tentativi di guidare gli stati europei attraverso la forza finanziaria e monetaria del perversionismo satanico angloamericano, l’Europa è e resta il vero centro di riferimento del secolare universalismo planetario romano.

Questo universalismo planetario, di chiara matrice greco-romana ma anche germanico-norrena o comunque in termini generali europea, è stato stravolto dalle spinte globaliste di incorporazione accumulativa del capitalismo verso il resto del mondo, attraverso organizzazioni internazionali distinte dall’uso della forza, come fu il colonialismo, l’imperialismo, il neocolonialismo e il post-colonialismo, un uso della forza intimidatoria che oggi si identifica in ciò che viene espresso da organizzazioni come la NATO e AUKUS, le quali esprimono il senso di debolezza e decomposizione che sta attraversando il mondo anglofono, anche a seguito delle complesse azioni rivoltose di protesta crescente che sta attraversando tutto il famigerato Occidente, ormai a seguito dei fatti sconvolgenti introdotti dalla crisi indotta dalle operazioni politiche nazionali e internazionali generate dalla fantomatica emergenza socio-sanitaria del Covid-19.

Questa fase di crisi endemica crescente della Devianza Originaria, rappresentata dalla globalizzazione tecnoeconomica del capitalismo guidato dall’alta finanza sionista, cerca di approdare a soluzioni periodiche come la crescita degli investimenti, fino a poco fa dell’industria farmaceutica ma oggi orientata palesemente verso l’industria degli armamenti, visto che la paura indotta dagli arconti economici del capitale verso i governi da loro manipolati sta cercando in tutti i modi di innescare una nuova guerra mondiale a seguito delle convergenze tra i multipolaristi come Russia, Cina e Iran nel continente eurasiatico di Aurania, e a paesi loro affini di altri continenti, una crisi che sembra incentrare il suo focus sulla situazione disastrosa che sta vivendo il popolo dell’Ucraina a seguito delle politiche viziose di Zelensky, il quale è stato orientato dagli interessi sionisti angloamericani in politiche nazionali come la sua pretesa adesione al Patto Atlantico della NATO, fatto che di per sé potrebbe anche essere ovviata se le sue politiche non fossero osteggianti delle minoranze russe e rivolte verso il gigante eurasiatico russo.

Così abbiamo a che fare con un fango diffuso su tutto il pianeta, in cui stanno spuntando preziosi fiori di loto come lo sviluppo del regionalismo continentale dei paesi-guida verso un multipolarismo momentaneo che tenderà ad annullarsi verso un momento apolare fondato dal ritorno all’Antico Ordine Planetario di un sacro impero tradizionale che controllerà tutte le forze armate del pianeta, ovviando ad organizzazioni sempre più inutili come l’ONU, un fangoso stagno mondiale da cui attendiamo l’emersione di altri fiori di loto come in particolare siamo noi popoli europei e in particolare l’Italia, osteggiata da più interessi sionisti concomitanti, in cui gli ulteriori sviluppi per la nostra Europa (e quando parlo di Europa intendiamo anche la futura Repubblica di Britannia), sono orientati verso la fondazione dell’esatto contrario di una federazione di stati uniti europei come vorrebbe diventare l’Unione Europea, un’esatto contrario corrispondente alla realizzazione di una sperimentale e del tutto nuova Repubblica Magistrale Europea, sull’esempio verticalista della repubblica romana adattato alle esigenze contemporanee come il suffragio universale, ed applicato ad un livello di scala superiore quale è la penisola europea del continente eurasiatico di Aurania, una Repubblica Magistrale strutturata come una “repubblica delle repubbliche” sincronizzata a livello di sistema costituzionale, politico ed elettorale per tutti i vari livelli amministrativi sottostanti.

Queste tendenze in atto, che si stanno strutturando come riflesso speculare dell’esatto opposto dovuto alla purificazione in atto all’interno dello scontro tra la tendenza politica del monopolarismo dell’asse angloamericano, sotteso alla visione del Nuovo Ordine Mondiale quale globalizzazione tecnoeconomica capitalista conico-piramidale, e la tendenza politica del multipolarismo dell’asse russocinese, sotteso alla visione di un Nuovo Ordine Multipolare quale globalizzazione tecnoeconomica capitalista sferico-radiante, produrranno di fatto una tendenza verso una planetarizzazione politica umanista in cui l’economia non è più la ragion d’essere dell’uomo (homo oeconomicus), ma ritorna la visione universale medievale fondata sulla centralità di etica, morale e spiritualità della vita sulla terra (homo spiritualis), in cui si cercherà di orientare il mondo verso una pace concreta e lungimirante, una pace mondiale governata dall’Armonia Cosmica, in cui trovano ragion d’essere le Cinque Religioni Tradizionali Rivelate e Autentiche di cristianesimo, islam, hindudharma, buddhadhamma e daojiao in un sistema scalare planetario in cui l’autarchia relativa delle nazioni e delle civiltà definisce un diverso modo di intendere la vita, più orientato a far crescere la levatura morale dei popoli verso una reale felicità.

Adesso dobbiamo affrontare la questione più propriamente etimologica di questo movimento politico internazionale in quanto si pone il problema dell’uso del suffisso “ismo”, poiché la parola Primordialismo con la sua affermazione vuole sottolineare la totale disintegrazione degli ideologismi tipici del secolo scorso poiché essi possono anche essere positivi e negativi ma mai oggettivi, in quanto l’unica soluzione è il significato concreto derivante dall’uso di denotare peculiarità e caratteri di linguaggio e di stile che indicano sistemi e meccanismi di ingegneria politica fondata sui valori della Tradizione Primordiale, la quale permette di comprendere la realtà da una prospettiva comune alle visioni antropologiche sottese a tutte le civiltà del pianeta, ivi incluse le cinque sacre religioni tradizionali rivelate e autentiche, una prospettiva non più ideologica ma antropologica in senso archetipico, ancestrale e universale, un antagonismo in cui il vero nemico è sempre la Devianza Originaria, la quale oggigiorno si identifica con la polarizzazione geopolitica artica e atlantica verso il resto del mondo, il quale per reazione si identifica sempre più con la polarizzazione geopolitica antartica, una realtà angloamericana del sionismo internazionale che pervade ogni nazione e civiltà come la nostra Europa.

Così in questo modo si arriva a superare la divergenze ideologiche, quali rottami e ferraglia del secolo scorso, per giungere ad una convergenza conclusiva della storia, laddove il trionfo dello spirito e l’accettazione del mistero escatologico, pone fine alle vicende umane formate da corsi e ricorsi storici di relazioni internazionali sempre poste tra il conflitto e la cooperazione per accettare la nostra diversità di movimento politico, non più come un problema ma come fattore di una ricchezza interculturale che non ha nulla a che fare con il meltinpot degli angloamericani.

Non stiamo parlando di una semplice sintesi ideologica, poiché essa è una contraddizione di termini che pone le idee come se fossero cose da disporre in una nuova modalità mentre invece il Primordialismo Visionario è l’esatta negazione di ogni tipo di uniformazione della diversità, poiché il primordialismo parte dal presupposto religioso del libero arbitrio e della libera autodeterminazione dei popoli preposti a concorrere in opere di giustizia sociale, ambientale e cosmica.

Quindi la prima parola Primordialismo è un sostantivo che definisce la tensione a ritornare ai primordi del tempo, a quella prima orditura della Creazione Divina in cui l’uomo viveva nell’Armonia Cosmica, un ritorno all’età aurea senza perdere di vista i propri successi ma mettendo in discussione autocritica tutto la gnoseologia dello scibile umano ottenuto fino ad oggi, a cominciare dalla credenza dell’infallibilità della scienza moderna sottomessa agli interessi dell’alta finanza attraverso un giogo di fondazioni filantropiche, un ritorno alla sensibilità di quei tempi remoti in cui la tecnica era strumento di connessione con lo spirito, una visione scientifica della realtà che si coniuga con i mondi sottili, ritenuti non più come se fossero una prerogativa metafisica e religiosa ma fisica e scientifica, proprio come nel suo piccolo ha cercato di dimostrare quel grande scienziato che fu Nikola Tesla.

Viene poi la seconda parola Visionario, che è un aggettivo che definisce la personalità umana di una visione divina che viene condivisa dalla moltitudine dei popoli della terra per convivere in pace sul nostro pianeta Urantia, un movimento politico internazionale votato alla visione dei primordi che di volta in volta ritornano ma che questa volta ritorneranno non soltanto per una singola civiltà ma per l’intero genere umano.

Così, in questo modo oggi, il Primordialismo Visionario si rivela essere un movimento politico internazionale che vuole volgere la visione dei popoli del mondo verso una weltanschauung condivisa in cui la ramificazione delle radici antropologiche dei popoli si erge come un unico fusto verso l’alto del cielo, la visione planetaria di una rivoluzione interculturale della Tradizione Primordiale, in cui i popoli del mondo vivano in pace, la comparazione visuale e immaginifica di un ritorno all’antico quale reale e vero progresso di Armonia Cosmica.

PRIMORDIALISMO VISIONARIO – movimento politico internazionale

ETIMOLOGIA DEL PRIMORDIALISMO VISIONARIO

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: