Antichi racconti di saggezza, Confucio discute il destino della nazione

a cura della Redazione

Gli antichi racconti di saggezza ci ricordano le tradizioni e i valori morali, che sono stati custoditi in tutto il mondo. Ci auguriamo che le storie e i messaggi nella nostra serie Racconti di saggezza aiutino ad elevare i cuori e le menti dei nostri lettori.

Questa storia è tra le molte raccontate, in formato audio, dal programma oramai sospeso Antiche storie di saggezza di Sound of Hope Radio Network e che ora vengono trascritte e riportate qui a beneficio dei nostri lettori.

Il re Lu Ai Gong chiese a Confucio: «È vero che il fato di una nazione è determinato dal Cielo e non solo dalle azioni del popolo?»

Confucio rispose: «Il destino del tuo Paese dipende dalle tue azioni. Eventi straordinari, di per sé, non possono cambiare la sorte della tua nazione».

Il re disse: «Bene, potresti fornire alcuni fatti in merito a questa affermazione?»

Confucio disse: «Durante il periodo del re Zhou della dinastia Shang, vicino al muro della capitale, vi era un piccolo uccello che diede alla luce un uccellino grande. Il re consultò un indovino a riguardo ed egli disse: “Ogni volta che una piccola cosa ne genera una più grande, significa che la nazione si unificherà, territorialmente, ed essa diventerà sempre più prosperosa”.

Il re quindi divenne molto compiacente. E pensò che poteva crogiolarsi semplicemente nel presagio. Smise di impegnarsi duramente per governare il suo Paese e diventò estremamente crudele verso i suoi ufficiali e la gente. Nessun funzionario nella corte imperiale era in grado di fermarlo. Infine, nemici stranieri attaccarono il Paese, rovesciando la dinastia Shang. Questo è un esempio di un buon augurio che ha portato al disastro; il motivo è che il re ha smesso di fare buone azioni e ha disobbedito alla legge del Cielo.

A confronto, durante il periodo del re Tai Wu, antenato del re Zhou, la moralità nella società era molto cattiva e le leggi erano davvero caotiche. Ciò causò l’apparizione e la crescita di una pianta anormale all’interno del complesso imperiale. Crebbe molto rapidamente. In sette giorni, era larga abbastanza per essere abbracciata da due persone. Il re chiese il parere di un indovino, ed egli rispose: “Questo tipo di pianta selvatica, non dovrebbe crescere all’interno del complesso imperiale, ma adesso si sta sviluppando. Vuol dire che lo Stato è in procinto di arrivare alla sua fine”.

Il sovrano Tai Wu era molto preoccupato. Cominciò a far attenzione alla sua condotta, pensando a come i suoi predecessori guidavano la nazione adeguatamente, prendendosi cura delle persone. In tre anni, molti re di altri Stati vennero a sapere della grande virtù del sovrano Tai Wu. E 16 sovrani avevano mandato i loro messaggeri per visitare e rendere i loro omaggi alla dinastia Shang. Questo è un esempio di rinunciare ad una cattiva condotta e come risultato il brutto presagio si rivelò buono.

Così, quando il Cielo fa emergere fenomeni particolari, oppure quando appaiono dei disastri, si tratta di ammonimenti da parte del divino verso i sovrani; quando i funzionari sognano storie stravaganti e significative, è il Cielo che li avverte. Disastri e avvenimenti anomali non possono sabotare le buone norme e codici di uno Stato; le fantasie non possono prevalere sui principi elevati e le possenti virtù. Se una persona può fare le cose in questo modo, cioè desistere dalle cattive azioni e osservare un buon comportamento, questo è il modo migliore per guidare un Paese. Solo i re saggi sono in grado di fare ciò».

Il re Lu Ai Gong disse: «Il tuo insegnamento servirà, appunto, a rettificare la mia ignoranza. È meraviglioso ascoltare i tuoi insegnamenti!»

Il re Tai Wu smise di comportarsi male, diventando sincero e il suo Paese iniziò a prosperare. Mentre il re Zhou abbandonò la bontà, diventando malvagio e la sua nazione fu distrutta. Il riflesso nel mondo odierno è l’attuale dirigenza in Cina, del regime comunista cinese, noto per le sue atrocità sui diritti umani e senza scrupoli nei metodi di comando del Paese. È in condizioni difficili: nei suoi tentativi di sedare i massicci e schiaccianti malcontenti per tutta la Cina, dove i cinesi sono più che mai profondamente insoddisfatti, e stanno insorgendo contro il tradimento nei loro confronti. Con un’elevazione degli approcci governativi del vertice cinese e della sua complessiva natura morale, per intero, con un allontanamento dal comunismo, ci potrebbe essere un graduale assestamento della popolazione, e l’armonia allora fiorirà in Cina e oltre.

Questa storia raccontata è trascritta e riportata con il permesso di Sound of Hope Radio Network. È stata originariamente pubblicata da Pureinsight.org e scritta da Lu Wen. Audio di Sound of Hope Radio Network. Copyright © 2012. Tutti i diritti riservati.

Fonte: Epoch Times

Antichi racconti di saggezza, Confucio discute il destino della nazione
Antichi racconti di saggezza, Confucio discute il destino della nazione

Pubblicato da vincenzodimaio

Estremorientalista ermeneutico. Epistemologo Confuciano. Dottore in Scienze Diplomatiche e Internazionali. Consulente allo sviluppo locale. Sociologo onirico. Geometra dei sogni. Grafico assiale. Pittore musicale. Aspirante giornalista. Acrobata squilibrato. Sentierista del vuoto. Ascoltantista silenziatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: